Gestione delle infrastrutture per la continuità del servizio

Gestione delle infrastrutture per la continuità del servizio


73,2 mln €


gli investimenti in infrastrutture

99,5%


gli interventi gestiti entro i 180 minuti dal pronto intervento acqua (99,3% 2019)

99,7%


gli interventi gestiti entro i 60 minuti dal pronto intervento gas (99% 2019)


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Gestire in modo efficiente le infrastrutture del Gruppo attraverso la promozione dell’innovazione, la manutenzione preventiva del capitale fisico del Gruppo e il continuo monitoraggio dell'operatività, incrementando così la sicurezza delle infrastrutture e lo sviluppo di asset strategici e tecnologie affidabili. Implementare pratiche per aumentare la sicurezza operativa, la continuità e l'affidabilità nell'erogazione dei servizi. Sviluppare piani di gestione delle emergenze, in un'ottica di business continuity, volti a prevenire e/o mitigare potenziali fattori di rischio interni ed esterni che potrebbero compromettere la continuità dei servizi erogati


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Aumentare / Potenziare l’efficienza di impianti e reti, tramite la manutenzione preventiva e la digitalizzazione

_Risultati ottenuti

Trend investimenti in infrastrutture (Mln di Euro)

Acqua - Interventi gestiti entro lo standard (180 minuti)

Gas - Interventi gestiti entro lo standard (60 minuti)


MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Garantire la continuità nella distribuzione di energia elettrica, anche in caso di eventi esogeni di portata rilevante, in particolare eventi naturali.


Attività

Il Gruppo ha intrapreso da alcuni anni una politica di investimenti consistenti per il potenziamento e il miglioramento della gestione della rete elettrica, al fine di garantire la continuità anche in caso di fenomeni meteorologici avversi. In particolare sono stati realizzati interventi su telecontrollo, contro-alimentazioni delle cabine di trasformazione Media Tensione / Bassa Tensione e interramento delle linee aeree.


Risultati

9,698 minuti

medi annui di interruzione per utenti Bassa Tensione dovuti ad interruzioni senza preavviso lunghe (obiettivo ARERA: 40 minuti) Ambito Media Concentrazione

43,8013

medi annui di interruzione per utenti Bassa Tensione dovuti ad interruzioni senza preavviso lunghe (obiettivo ARERA: 60 minuti) Ambito Bassa Concentrazione

0,288

il numero medio annuo di interruzioni per utenti BT dovuti ad interruzioni senza preavviso lunghe (obiettivo ARERA: 2,00) Ambito Media Concentrazione

2,7047

il numero medio annuo di interruzioni per utenti BT dovuti ad interruzioni senza preavviso lunghe (obiettivo ARERA: 4,00) Ambito Bassa Concentrazione

Obiettivo

Garantire la sicurezza della rete di distribuzione gas, minimizzando le segnalazioni di dispersione segnalate.


Attività

Il Gruppo effettua numerose attività volte a migliorare la sicurezza della rete di distribuzione gas, quali:

  • ricerca programmata annuale delle dispersioni gas secondo criteri più elevati rispetto alle percentuali di rete sottoposta a ricerca programmata delle dispersioni fissate dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA)
  • analisi dello stato della rete e successiva identificazione degli interventi di rinnovo rete necessari
  • manutenzione preventiva sugli impianti e sulla rete di distribuzione gas
  • mantenimento di standard elevati relativi ai tempi di intervento in caso di segnalazione dispersione.

Risultati

86,9%

percentuale di rete Alta Pressione/Media Pressione oggetto di ricerca programmata

92,5%

percentuale di rete Bassa Pressione oggetto di ricerca programmata

99,7%

di chiamate di pronto intervento con arrivo entro 60 minuti superiore (obbiettivo ARERA: superiore al 95%)

Obiettivo

Ridurre le perdite della rete di distribuzione acqua al fine di preservare la risorsa idrica e di ridurre l’energia utilizzata per servire gli utenti.


Attività

Il Gruppo sta portando avanti diverse iniziative volte a ridurre le perdite idriche della propria rete di distribuzione, tra le quali:

  • Distrettualizzazione della rete che abilita una maggiore conoscenza del singolo distretto di rete, effettuando bilanci idrici per singolo distretto che permettono l’individuazione di eventuali perdite e la riduzione delle pressioni di esercizio
  • Progressiva installazione di misuratori acqua teleleggibili che, comunicando periodicamente le letture dei volumi distribuiti, permettono l’individuazione tempestiva delle perdite occulte sugli impianti interni
  • Installazione di sensori di rumore sulla rete in grado di segnalare potenziali perdite di rete.

Risultati

23 mc/km/gg

le perdite lineari sugli ATO serviti, inferiori rispetto alla media nazionale (indicatore M1a)


Attenzione al cliente

Attenzione al cliente


84


secondi il tempo medio di attesa al call center per gas ed energia (standard <180 secondi)

0,45%


indice di reclamosità per gas ed energia

121


secondi il tempo medio di attesa al call center idrico (standard <240 secondi)

0,15%


indice di reclamosità idrico


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Sviluppare iniziative e progetti volti a identificare e rispondere alle aspettative dei clienti, attraverso corrette prassi di comunicazione e marketing, indagini di soddisfazione dei clienti e nuovi servizi digitali


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Offrire elevati standard di qualità dei servizi erogati mantenendo alti i livelli customer satisfaction

_Risultati ottenuti

Servizio distribuzione gas - Utenti

Servizio igiene urbana – Popolazione servita

Servizio distribuzione energia elettrica – Utenti

Servizio distribuzione teleriscaldamento - Utenti allacciati

Servizio vendita gas – Utenti

Comuni serviti

Gas ed Energia - tempo medio di attesa al call center (secondi)

Servizio idrico - abitanti serviti

Gas ed energia - indice di reclamosità

MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Integrare ai canali di contatto tradizionali – che caratterizzano la capillarità e prossimità al territorio di Acsm Agam – canali di comunicazione digitali e modalità di contatto immediate, in modo da fornire risposte sempre più rapide e adeguate.


Attività

Il Gruppo sta sviluppando soluzioni tecnologiche volte a favorire e facilitare il contatto e la relazione con il cliente, oltre che produrre un beneficio in termini ambientali (risparmio del consumo di carta, emissioni evitate negli spostamenti, etc).
Tra le principali iniziative vi sono l’autolettura e la possibilità di accedere alla bolletta online così da rendere immediata la disponibilità e facilitarne la lettura da parte del cliente.
Per le società Acel Energie, Enerxenia e Aevv Energie sono stati, inoltre, realizzati nuovi siti web, molto più attenti all’esperienza di utilizzo e alla comunicazione digitale. Sono stati aggiornati i layout delle bollette per luce e gas.


Risultati

32%

i clienti che hanno già scelto la bolletta online

3 nuovi siti web

realizzati per le società di vendita

Attivati

servizi di Chat e WhatsApp per fornire informazioni e sottoscrivere contratti

Obiettivo

Offrire adeguate e innovative proposte commerciali, per competere sul mercato e per rispondere alle richieste di famiglie e imprese.


Attività

Acsm Agam, anche in risposta alle sollecitazioni da parte delle società del gruppo, ha sviluppato nuove progettualità che vedono al centro il Cliente e i suoi bisogni.
Per meglio rispondere alle esigenze delle famiglie sono state sviluppate differenti offerte capaci di far fronte a un mercato sempre più competitivo.
La transizione energetica, sostenuta da sgravi fiscali ed incentivi economici per famiglie e imprese, stimola la domanda di mobilità sostenibile, efficientamento energetico, autoproduzione da fonti rinnovabili. Per il Gruppo è necessario sviluppare nuove risposte e modelli di business, come per le comunità energetiche che richiedono un approccio consulenziale in grado di realizzare soluzioni chiavi in mano, con value proposition trasversale alle Società e Business Unit del Gruppo.

Risultati

16 offerte a mercato libero

per luce e gas e servizi a valore per famiglie e PMI configurate

Sviluppata una proposta

per il fotovoltaico rivolta alle imprese grazie alla sinergia tra Acel Energie e Aevv Impianti (Risorsa Sole)


Sviluppo del territorio e delle Comunità locali

Sviluppo del territorio e delle Comunità locali


30 mila


borracce distribuite agli studenti
delle scuole elementari e medie

300


studenti delle scuole superiori coinvolti
in iniziative di sensibilizzazione sul tema rifiuti


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Programmare iniziative volte allo sviluppo socio economico delle comunità di riferimento in cui il Gruppo opera, attraverso progetti (ad esempio piani di rigenerazione urbana), che includano il coinvolgimento delle collettività, tra cui le comunità locali, le istituzioni e il terzo settore. Promozione dell'educazione alla tutela dell'ambiente naturale tramite attività e iniziative, anche mediante visite agli impianti o incontri presso scuole, volte a comunicare e sensibilizzare i cittadini e la comunità alla corretta gestione dei propri comportamenti in rapporto agli ecosistemi, allo scopo di rapportarsi al territorio in modo sostenibile


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Implementare campagne di comunicazione e sensibilizzazione dei clienti.
Consolidare e, ove possibile, migliorare i piani di attività di educazione ambientale e promuovere la consapevolezza dei rischi associati al cambiamento climatico presso l’opinione pubblica

_Risultati ottenuti

Ore di formazione complessive

Media ore di formazione

Ore di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore di formazione per qualifica professionale UOMINI

Ore di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore medie di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore medie di formazione per qualifica professionale UOMINI


MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Sostenere attivamente il territorio, con progetti concreti che facciano da volano per una mobilitazione diffusa e capillare sia tra i cittadini che tra le altre imprese.


Attività

Nel 2021, Fondazione Cariplo e Acsm Agam hanno siglato un accordo per sostenere con 2 milioni di euro – nell’ambito di un’alleanza strategica triennale (2021 – 2023) -interventi a contrasto della povertà nei territori di Como, Lecco, Monza e Brianza, Sondrio e Varese.
Con i fondi messi a disposizione si intendono finanziare i Fondi attivati dalle singole Fondazioni di Comunità del territorio per supportare in modo mirato le iniziative e le organizzazioni impegnate nel contrasto di diverse forme di povertà, quella alimentare, quella educativa e quella digitale.


Risultati

1 milione di euro

messi a disposizione da Acsm Agam

Obiettivo

Fornire, nel periodo complesso della pandemia da Covid – 19, un supporto utile e concreto ai genitori nella gestione del rapporto con i figli.


Attività

Acsm Agam, con il supporto di un Docente di Psicologia Clinica dell’Università Cattolica di Milano, ha avviato un’iniziativa volta ad affiancare i genitori nella gestione dei figli nel periodo dell’emergenza sanitaria. Venuti meno tantissimi momenti di socialità e di condivisione tra coetanei, infatti, molti genitori si sono trovati ad affrontare difficoltà di dialogo e d’interazione con i propri figli. 

Tramite efficaci pillole video settimanali sono stati forniti consigli utili su diverse tematiche: il dialogo in famiglia, il tempo libero, la motivazione, il ruolo della tecnologia, il futuro.

Scopri di più


Risultati

8

pillole video pubblicate

Obiettivo

Diffondere tra i giovani l’attenzione ai temi della sostenibilità, la cura e il rispetto per l’ambiente, consolidando le relazioni con le scuole sia tramite iniziative di sensibilizzazione sia tramite percorsi di alternanza scuola lavoro.


Attività

Acsm Agam sta lavorando ad un percorso di miglioramento e rinforzo dei rapporti con le scuole delle comunità servite, sia nell’ambito delle iniziative offerte agli studenti per conoscere meglio alcune tematiche ambientali, come le visite agli impianti del Gruppo, sia nell’ambito dei progetti di alternanza scuola lavoro per l’inserimento di giovani in azienda.

Nel 2020, così come per buona parte del 2021, la proposta formativa è stata fornita in modalità DaD e rivolta in particolare a:

  • Istituti superiori: l’incontro, organizzato e tenuto congiuntamente con i Maestri del Lavoro è stato guidato da presentazioni effettuate da personale aziendale con l’utilizzo di strumenti multimediali
  • Scuole medie inferiori (classi 2 e 3): gli incontri sono stati tenuti direttamente dai Maestri del Lavoro, grazie a presentazioni concordate con l’azienda che si sono avvalse di narrazione diretta, contenuti video, quiz e momenti di interattività.

Risultati

300

studenti delle scuole superiori coinvolti in iniziative di sensibilizzazione sul tema rifiuti nel 2020

Obiettivo

Offrire a tutti – anche a chi si trova in situazione di fragilità – l’opportunità di seguire percorsi didattici e formativi a distanza.


Attività

Nel corso dell’emergenza sanitaria, Acsm Agam – insieme a Fondazione della Comunità di Monza e Brianza Onlus – ha avviato un progetto volto a offrire la possibilità di seguire attività didattiche e formative a distanza anche per chi non provvisto di una dotazione informatica adeguata. Il Gruppo ha donato a scuole ed enti non profit pc portatili e fissi ricondizionati dalla cooperativa Vesti Solidale.


Risultati

113

computer portatili e fissi donati a studenti e persone fragili


Salute e sicurezza dei lavoratori

Salute e sicurezza dei lavoratori


2.867


ore di formazione dedicata

18,59


il tasso di infortuni sul lavoro registrabili


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Sviluppare nuove politiche, pratiche e sistemi di gestione volti a garantire la buona salute e la sicurezza dei lavoratori. Continuare nell’attività di monitoraggio degli incidenti sul luogo di lavoro, misure di prevenzione e protezione dei lavoratori (es. misure volte a ridurre i rischi di contagio da Covid-19), e piani di formazione in ambito salute e sicurezza


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Consolidare il piano di attività di formazione e prevenzione per ridurre gli infortuni e sviluppare nuove iniziative per la salute e sicurezza dei lavoratori

_Risultati ottenuti

Ore di formazione sulla sicurezza

Indici di infortunio sul lavoro

MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Potenziare, in una logica di miglioramento continuo, le condizioni si sicurezza e salute sul lavoro.


Attività

Acsm Agam, oltre a svolgere tutte le attività previste nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di prevenzione e protezione:
• elabora e comunica le linee guida di attuazione sulla tutela dell’ambiente e della sicurezza che devono essere seguite dalle società del Gruppo
• promuove la partecipazione dei dipendenti al processo di prevenzione dei rischi, di salvaguardia dell’ambiente e di tutela della salute e della sicurezza nei confronti di sé stessi, dei colleghi e dei terzi.
Il Gruppo, attento all’evoluzione degli scenari di riferimento e al conseguente mutamento dei pericoli, realizza interventi di natura tecnico-organizzativa, attraverso:
• l’introduzione di un sistema integrato di gestione dei rischi e della sicurezza
• una continua analisi del rischio, delle criticità dei processi e delle risorse da proteggere
• l’adozione delle migliori tecnologie
• il controllo e l’aggiornamento delle metodologie di lavoro.

Obiettivo

Coordinare, indirizzare e presidiare trasversalmente, a tutti i livelli del Gruppo, le tematiche ambientali e di salute e sicurezza del lavoro.


Attività

La struttura Health, Safety & Environment (HSE) di Gruppo, prevede una funzione HSE di Corporate, che svolge attività di coordinamento e indirizzo, e strutture HSE di Business Unit/Società che presidiano direttamente le tematiche ambientali e di salute e sicurezza dei lavoratori. Il modello organizzativo del Gruppo è stato definito con l’obiettivo di:

  • garantire l’idonea allocazione delle responsabilità della gestione dei rischi qualità, ambiente, salute e sicurezza a figure aziendali dotate di adeguata autonomia gestionale, decisionale, tecnico/funzionale e finanziaria
  • consentire l’identificazione, ai diversi livelli, di figure e strutture aziendali a cui sono delegati i compiti di indirizzo, coordinamento e controllo delle attività di gestione delle tematiche qualità, ambiente, salute e sicurezza.

L’organizzazione delle funzioni HSE che costituiscono un sopporto tecnico/consulenziale sulle tematiche di competenza, è articolata su più livelli:

  1. HSE Corporate (HSE): alla quale sono attribuiti i compiti di indirizzo, coordinamento e supporto specialistico
  2. HSE di Business Unit (HSB): alle quali sono attribuiti i compiti di coordinamento e gestione operativa delle tematiche nelle Società che afferiscono alla BU
  3. Funzioni HSE di Società: a queste possono essere assegnate attività quali il supporto tecnico al datore di lavoro per la valutazione dei rischi di società/sito, la gestione delle emergenze di sito, la gestione e il supporto tecnico alle società nella gestione dei rifiuti, il supporto nella gestione della sorveglianza sanitaria e formazione HSE e nell’esecuzione di audit interni, verifiche e ispezioni.

Obiettivo

Consolidare i sistemi di sicurezza dei lavoratori, non limitandosi alle previsioni normative, ma prevedendo attività e sistemi di miglioramento continuo.


Attività

La volontà delle società del Gruppo di dotarsi di un SGS non rappresenta semplicemente un elemento di garanzia della compliance normativa, ma anche l’evidenza di un percorso volto al miglioramento continuo della sicurezza dei lavoratori.


Risultati

75%

la popolazione aziendale impiegata in aziende con sistemi di gestione della sicurezza certificati (ISO 45001:2018)

Obiettivo

Innovare e digitalizzare le procedure di sorveglianza sanitaria per garantire maggior tutela al personale.


Attività

Acsm Agam realizza costantemente controlli ad opera delle strutture HSE dedicate per la verifica del rispetto delle prescrizioni di sicurezza nell’esecuzione delle attività e in particolare nel 2020 degli adempimenti legati ai protocolli anti-Covid-19. È stata svolta con regolarità la sorveglianza sanitaria sui lavoratori e sono state eseguite le attività di confronto con i Rappresentati dei Lavoratori per la sicurezza e con il Medico Competente in occasione delle riunioni periodiche.
Nel 2020 è proseguita l’implementazione del modulo Safety come parte integrante del software di gestione del personale, che consente una più efficace gestione della formazione e della sorveglianza sanitaria rafforzando l’omogeneizzazione dei processi nel Gruppo e favorendo la digitalizzazione dei processi.


Tutela e rispetto dei diritti umani

Tutela e rispetto dei diritti umani


384


ore di formazione su Codice etico e modello 231

1


corso e-learning della durata di circa 40 min


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Implementare attività e politiche volte alla tutela dei diritti umani (ad es. lavoro forzato, lavoro minorile, libertà di associazione, ecc.) lungo tutto la catena del valore, dai fornitori, ai dipendenti e ai clienti


_Risultati ottenuti

Ore di formazione complessive

Media ore di formazione

Ore di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore di formazione per qualifica professionale UOMINI

Ore di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore medie di formazione per qualifica professionale DONNE

Ore medie di formazione per qualifica professionale UOMINI



MM si impegna a fare della
sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Diffondere tra tutti i dipendenti i valori e i principi etici e di correttezza e trasparenza nella gestione.


Attività

Il Gruppo, adottando il Modello di Organizzazione Gestione e Controllo ex D.lgs. 231/2001, ha voluto integrare in azienda i principi di corretta gestione e prevenzione penale per garantire la massima trasparenza nell’attività. Tutte le società del Gruppo hanno adottato un modello analogo e vengono costantemente monitorate per quanto riguarda i rischi legati alla corruzione.

Nel 2020 la formazione sulle tematiche relative al codice etico e al modello 231 è continuata in modalità e-learning, per proseguire il processo di aggiornamento di tutti i dipendenti, nonostante l’emergenza sanitaria.


Risultati

384 ore

di formazione relativa al Modello di Organizzazione e Gestione 231 e Codice Etico


Pari opportunità e welfare aziendale

Pari opportunità e welfare aziendale


54%


le donne nel CdA

24%


le donne dirigenti e quadri 

40%


dipendenti che convertono il PDR in welfare


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Promuovere il benessere dei dipendenti attraverso iniziative che garantiscano condizioni di lavoro adeguate, assicurino pari opportunità a tutti i dipendenti e aggiungano valore al risultato del lavoro individuale accrescendo il senso di appartenenza. Garantire, attraverso iniziative di welfare, un buon ambiente di lavoro e la conciliazione tra vita privata e professionale (ad es. benefit, smart working)


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Sviluppare politiche di welfare innovative, anche in tema di parità di genere, e valorizzare le competenze tramite il trasferimento di conoscenze ed esperienze tra popolazione junior e senior

_Risultati ottenuti

Dipendenti per inquadramento e genere

Suddivisione dei dipendenti per inquadramento professionale e fasce d’età

_Cosa facciamo

All’interno del Gruppo il benessere dei lavoratori è considerato un elemento chiave per il raggiungimento degli obiettivi aziendali e per questi motivi nel corso del 2020 sono stati implementati diversi progetti.
Come stabilito dalla nuova Politica di Sostenibilità e riportato nel Codice Etico, Acsm Agam si impegna ad evitare qualsiasi forma di discriminazione nei confronti dei propri dipendenti, promuovendo l’integrità morale e il rispetto per la dignità della persona. Si impegna a fornire un ambiente di lavoro salubre e collaborativo, al fine di tutelare i propri dipendenti e collaboratori da qualsiasi comportamento che abbia un contenuto discriminatorio basato su opinioni politiche e sindacali, su religione, etnia, nazionalità, età, sesso, orientamento sessuale, lo stato di saluto, lo stato di salute e in genere qualsiasi caratteristica intima della persona umana. Pertanto, tutte le strutture del Gruppo Acsm Agam adottano criteri basati su merito, competenza e professionalità.

Obiettivo

Garantire un processo di selezione equo e in grado di attrarre i migliori candidati.


Attività

Il Gruppo si impegna a svolgere l’intero processo di selezione in un’ottica di trasparenza e correttezza verso i candidati anche al fine di creare una “candidate experience” positiva. Per ogni processo di selezione, i candidati intervistati vengono informati in merito all’iter e alle tempistiche, nonché all’esito del processo di selezione. Pari attenzione è prestata al momento dell’inserimento del nuovo collaboratore, che si avvia con un incontro di induction personalizzato e volto a garantire un efficace inserimento in Azienda.

A partire dal mese di luglio 2021, il Gruppo ha deciso di implementare il job posting interno che consiste nella pubblicazione di annunci di lavoro riservati al personale già dipendente dell’azienda, andando a creare un nuovo e specifico pool di candidati. Questo consente di:

  • facilitare la mobilità del personale fra le diverse aree e società del Gruppo
  • contribuire a diffondere una cultura che consideri le risorse umane come un capitale a disposizione del Gruppo e non della singola Direzione/Società
  • aumentare le opportunità di sviluppo professionale delle risorse interne.

La partecipazione al job posting è riservata ai dipendenti assunti a tempo indeterminato con anzianità aziendale e nel ruolo ricoperto da almeno 2 anni.


Risultati

52

nuove assunzioni nel 2020

Obiettivo

Aver cura della qualità di vita dei lavoratori, favorendo la conciliazione delle esigenze di ciascuno nel conciliare vita e lavoro.


Attività

Il Gruppo, da sempre, tramite l’adozione di contratti con orario ridotto consente ai propri dipendenti di conciliare maggiormente la sfera della vita privata e familiare con il lavoro.

Inoltre, il 24 gennaio 2020 Acsm Agam, in continuità con la sperimentazione avviata nel 2019, ha sottoscritto un nuovo accordo sindacale per la prosecuzione del progetto Smart Working, prevedendo un coinvolgimento dei lavoratori raddoppiato rispetto all’anno precedente: 150 persone rispetto alle 70 del 2019.

Da marzo 2020 con l’avvio dell’emergenza sanitaria, lo smart working – che ha coinvolto una popolazione aziendale ancora maggiore – è divenuto lo strumento per garantire la continuità delle attività lavorative, tutelando la sicurezza e la salute dei lavoratori e contenendo il contagio.
L’applicazione così diffusa nel 2020, ha confermato i benefici previsti fin dalle prime fasi sperimentali: favorire la responsabilizzazione delle persone, accelerare l’innovazione organizzativa, aumentare la flessibilità e favorire il work-life balance.


Risultati

46

persone, di cui 42 donne, usufruiscono del contratto part-time

Oltre 420

dipendenti hanno utilizzato lo smart working nel 2020, il 45% della popolazione aziendale, il totale degli impiegati e una piccola parte degli operativi, sei volte i numeri del 2019

Obiettivo

Offrire convenzioni d’acquisto, benefit, offerte e sconti ai dipendenti, alle loro famiglie e agli amici (ogni dipendente può coinvolgere 5 tra parenti e amici).


Attività

Acsm Agam – nell’ambito delle iniziative di welfare – si è dotata di un portale dedicato ai dipendenti del Gruppo e alle loro famiglie per accedere a convenzioni d’acquisto, benefit, offerte e sconti per acquisti online o direttamente presso le strutture convenzionate sul territorio.

Accedi qui


Risultati

Oltre 400

dipendenti hanno aderito all’iniziativa

Circa 250

dipendenti hanno già effettuato acquisti

Obiettivo

Supportare le donne e gli uomini nei casi di discriminazione di genere.


Attività

Il gruppo ha iniziato un percorso di sensibilizzazione interna ai propri dipendenti e collaboratori sulle diverse tematiche collegate alla Diversity, Equity & Inclusion (DE&I) volta ad aumentare l’attenzione alla disabilità ed alle differenze di genere, generazione, cultura e orientamento sessuale.

Inoltre, il Gruppo ha aderito al progetto della Fondazione Libellula che raggruppa aziende unite contro la violenza e la discriminazione di genere, attivando un percorso che – attraverso comunicazione, workshop, survey – punta a costruire una “cultura” della prevenzione e del contrasto alla violenza sulle donne e alla discriminazione di genere. In particolare, con riferimento alla discriminazione di genere, è in fase di costruzione un cruscotto di indicatori comuni a tutte le aziende partecipanti al progetto per la misurazione per esempio di gender pay gap, percentuale di donne manager, percentuale di donne assunte, ecc.


Risultati

2 articoli 

realizzati sulla newsletter aziendale: “Ci unisce Libellula” (aprile 2021) e “Genere e linguaggio” (luglio 2021)

Oltre 120 partecipanti

al primo webinar del progetto “Questione di Genere” realizzato il 15 settembre 2021

Obiettivo

Dare la possibilità a tutti i lavoratori di collaborare e contribuire al benessere dei dipendenti.


Attività

Nel mese di marzo 2020, il Gruppo ha attivato l’iniziativa #ACCENDILATUASOLIDARIETÀ, che consiste nella possibilità per tutti i dipendenti di cedere gratuitamente le proprie ferie per far fronte ai disagi causati dalla pandemia nell’ambito lavorativo. L’iniziativa è stata avviata per volontà di tutti i Dirigenti aziendali, che hanno costituito una Banca ore solidale di Gruppo, in cui sono state versate tutte le ore di ferie accumulate negli anni precedenti. Oltre ai Dirigenti, hanno partecipato a questa iniziativa di solidarietà ulteriori 170 persone di tutte le società del Gruppo. Tutte le ferie accumulate hanno permesso di non utilizzare l’istituto della cassa integrazione per il mese di marzo 2020, coprendo i giorni di inattività degli operai con le ore di ferie accumulate nella Banca ore solidale di Gruppo.


Risultati

170

persone di tutte le Società del Gruppo hanno partecipato all’iniziativa oltre a tutti i dirigenti

Nessuna

ora di cassa per il mese
di marzo 2020 per gli operai

Oltre 4 mila

ore di ferie (ore totali)
raccolte nella Banca ore

Obiettivo

Aumentare il benessere dei dipendenti favorendone il potere di acquisto.


Attività

Acsm Agam, attraverso la conversione in credito welfare del Premio di Risultato dell’anno 2020, erogato nel 2021, fornisce la possibilità ai dipendenti di aumentare il proprio potere d’acquisto usufruendo dei vantaggi fiscali e contributivi previsti dalla vigente normativa. Ogni dipendente può usufruire di uno o più dei seguenti servizi: rimborsi spese sanitarie, rimborsi per corsi di formazione, buoni per acquisto beni e servizi, previdenza integrativa.

Scopri di più


Risultati

Circa 300

dipendenti del Gruppo hanno convertito il proprio PDR in welfare


Valorizzazione delle persone

Valorizzazione delle persone


Oltre 10 mila


ore di formazione nel 2020

12


ore di formazione pro capite

80%


personale formato


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Acsm Agam implementa politiche e attività per la gestione responsabile delle risorse umane tramite percorsi di sviluppo e piani di formazione volti a potenziare le competenze del personale dipendente, l'attivazione di sistemi di ascolto sistematico, la promozione di iniziative di dialogo, coinvolgimento, collaborazione e valorizzazione dei talenti


PIANO DI SOSTENIBILITÀ

Implementare percorsi formativi volti alla valorizzazione e riqualificazione delle competenze e allo sviluppo professionale

_Risultati ottenuti

Ore di formazione complessive

Media ore di formazione

Ore di formazione per qualifica professionale

Ore medie di formazione per qualifica professionale


MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Rispondendo prontamente alle mutate condizioni lavorative causate dall’emergenza sanitaria, il Gruppo ha portato avanti un percorso di formazione e-learning, che ha permesso di continuare gli interventi formativi relativi a Privacy e GDPR, Modelli di Organizzazione e Gestione 231 e Codice Etico che saranno rendicontati nelle tematiche specifiche.
La crescente digitalizzazione e l’utilizzo dello smart working hanno comportato un aumento del rischio legato alle minacce informatiche, dovute a una maggiore vulnerabilità dei sistemi e delle infrastrutture ICT. Per questo motivo, il Gruppo ha continuato ad investire sulla formazione potenziandola, specialmente nell’ambito delle competenze digitali. Oltre a rafforzare la formazione sui temi di Cyber Security, nella prima parte del 2020 è stato portato avanti un assessment delle competenze (digital readiness) su un campione di circa 730 persone (quasi l’80% della popolazione aziendale), sulla base del quale è stato possibile definire percorsi di formazione in e-learning personalizzati sulle specifiche competenze di ognuno dei dipendenti del Gruppo.
Il Gruppo, anche a fronte delle necessità scaturite dalla pandemia da Covid-19, ha puntato sulla formazione relativa allo smart working sia dal punto di vista del leader – che necessita di strumenti ad hoc per gestire i propri collaboratori da remoto – che del collaboratore – che necessita di una nuova organizzazione del lavoro e di nuovi strumenti da utilizzare da remoto.
Inoltre, nel corso del 2020 il Gruppo ha erogato percorsi formativi a 476 partecipanti (pari al 54,2% della popolazione aziendale), per un totale di circa 360 ore, in merito alla formazione relativa al Modello di Organizzazione e Gestione 231 e Codice Etico, in cui è presente una sezione dedicata alla tutela dei diritti umani.

Obiettivo

Valorizzare il capitale umano coinvolgendo tutte le risorse umane nella creazione di una nuova cultura aziendale.


Attività

Il progetto In.T.E.Gr.A è stato avviato dal Gruppo – nel 2019 – con l’obiettivo di orientare e facilitare il cambiamento all’interno dell’aziendale tramite lo sviluppo di una serie di progetti articolati in 5 ambiti:
INtegration – coordinamento, accompagnamento e controllo dei progetti di integrazione del Gruppo assicurandone la messa a terra e stimolando la visione per processo e il lavoro per progetti
Territory – valorizzazione delle best practice e idee delle persone del Gruppo, stimolando la partecipazione dei territori
Efficiency – semplificazione e snellimento dei processi dell’organizzazione, aumentandone efficacia ed efficienza, anche attraverso un approccio lean
GRowth – creazione di una cultura aziendale comune basata su valori condivisi e un modello manageriale evoluto, sviluppando le competenze trasversali
Agile – digitalizzazione e automazione delle attività, liberando le risorse da attività ripetitive per destinarle ad attività a maggior valore aggiunto sostenendo la trasformazione del business con sistemi integrati e intelligenti.


Risultati

152

persone formate

2.157

ore di formazione erogate nel 2020. Il ciclo di formazione terminerà nel 2022

Rivisti e condivisi

con tutti i dipendenti i valori aziendali

Obiettivo

Ottimizzare gli standard di lavoro e migliorare le performance operative tramite la metodologia Lean.


Attività

Nel percorso di trasformazione aziendale messo in atto da Acsm Agam la metodologia Lean assume un ruolo chiave nel dare concretezza a livello operativo ai cambiamenti. Attraverso il coinvolgimento diretto delle persone impegnate nelle attività, questa metodologia di problem solving offre un metodo sistematico e ripetibile per ottimizzare gli standard di lavoro e il migliorare le performance operative.
Nel 2020 Acsm Agam ha applicato la metodologia ai processi della logistica dei materiali di magazzino, partendo dalla diffusione della metodologia ai magazzinieri, per poi applicarla sul campo attraverso il visual management e misurare i risparmi in termini di riduzione degli sprechi.
Il progetto proseguirà nei prossimi anni estendendo la metodologia Lean anche in altri ambiti aziendali e diffondendo tra le diverse aree aziendali la cultura del miglioramento continuo.

Obiettivo

Diffondere la cultura e accompagnare il processo di trasformazione digitale e automazione trasversalmente in tutte le Società del Gruppo.


Attività

Nel 2020 il Gruppo ha investito nella digitalizzazione dei propri processi, anche attraverso l’adozione della tecnologia RPA (Robotic Process Automation) promossa dai Digital Ambassador, figure chiave della trasformazione digitale e referenti per la rilevazione, la proposta di idee di automazione e il monitoraggio della fase di sviluppo e implementazione.
Le idee proposte dai Digital Ambassador di ciascuna area aziendale e ritenute idonee sono state valutate e approfondite con il supporto di un team tecnico, che ne ha valutato la fattibilità e la sostenibilità economica. In pochi mesi sono stati realizzati i primi 8 Robot, che ad oggi supportano con successo lo svolgimento di attività ripetitive e routinarie. Una volta che il Robot inizia la propria attività, il Digital Ambassador assume il ruolo di tutor del “nuovo collega digitale”, monitorandone il corretto funzionamento e proponendo eventuali fine tuning sul suo funzionamento.
L’attività di stimolo verso l’automazione sarà perseguita nei prossimi anni, in linea con quanto previsto dal Piano industriale, che vedrà non solo l’introduzione di nuovi Robot ma anche la diffusione della cultura della digitalizzazione e automazione a tutti i colleghi dell’azienda.


Risultati

15

digital ambassadors

8

robot già realizzati che supportano le attività di tipo ripetitivo e routinarie

3

robot in via di sviluppo

Obiettivo

Aumentare il livello di coinvolgimento e il senso di appartenenza delle persone che lavorano per il Gruppo, fornendo un’informazione completa e puntuale sui processi aziendali, sulle principali novità e sulle modalità di gestione della vita aziendale.


Attività

HR Comunica è un format di comunicazione aziendale che, nel corso del 2020, ha visto la pubblicazione di oltre 120 comunicazioni indirizzate ai dipendenti. Grande apprezzamento è stato espresso dal personale per questa modalità di comunicazione, percependo un maggior senso di vicinanza all’azienda nonostante il difficile periodo di lontananza fisica dai luoghi lavorativi.
Con cadenza bimestrale viene inviata e pubblicata online la newsletter aziendale che comprende le notizie più importanti del Gruppo, interviste ai colleghi sui principali progetti o sulle iniziative in atto, messaggi da parte dei vertici e testimonianze sulle passioni e sul tempo libero da parte dei colleghi.
Con cadenza mensile viene proposto un webinar di 1 ora ideato dai colleghi di una Business Unit o di una Direzione Corporate per presentare i progetti più importanti in atto e far conoscere le principali iniziative in ottica knowledge sharing.
Infine, vengono diffusi video messaggi, testimonianze e interviste doppie per raccontare “da collega a collega” i principali highlights dei progetti in atto.


Risultati

120

comunicazioni tramite HR Comunica

Obiettivo

Rinforzare l’identità del Gruppo, facendo crescere il senso di appartenenza di tutti i dipendenti e migliorando la Relazioni Industriali.


Attività

Nel 2020 Acsm Agam ha sottoscritto con le Organizzazione Sindacali un Protocollo che pone le basi per aumentare la partecipazione di tutto il personale del Gruppo alle sempre maggiori e complesse sfide aziendali.
A inizio 2021, è stata avviata la fase sperimentale del progetto che ha visto gruppi di lavoratori confrontarsi su tematiche organizzative di miglioramento della qualità di vita in azienda. Ad ogni gruppo è stato assegnato un argomento su cui sviluppare un progetto da presentare alla direzione aziendale che si occuperà della selezione delle iniziative da sviluppare.


Risultati

Circa 30

dipendenti coinvolti

4 gruppi di lavoro

Energie e Tecnologie Smart, Reti, Vendita, Corporate