Gestione della risorsa idrica


43,5 mln m3


acqua prelevata

23 mc/km/gg


le perdite idriche

99,4%


campioni conformi sui campioni realizzati (acquedotto)


POLITICHE ADOTTATE
DAL GRUPPO

Gestire in modo efficiente la risorsa idrica, riducendo le perdite lungo la rete di distribuzione e adottando politiche e pratiche in grado di promuovere un uso responsabile dell'acqua e la corretta gestione degli scarichi


PIANO SOSTENIBILITÀ

Ridurre le perdite idriche, salvaguardando la risorsa acqua anche per le future generazioni

_Risultati ottenuti

Acqua prelevata m3

Fonte di prelievo (megalitri)

Perdite idriche

Campioni conformi sui campioni realizzati


MM si impegna a fare della sicurezza nei luoghi di lavoro un elemento imprescindibile nello svolgimento delle attività aziendali, aggiornando e migliorando sistematicamente gli strumenti per minimizzare il rischio di incidenti o di infortunio, anche tramite il costante monitoraggio delle attività e una puntuale valutazione dei rischi.

Come previsto dalla legge, MM ha designato e formato il proprio personale, predisponendo apposite deleghe per dirigenti e direttori, e descritto nel dettaglio i principali rischi derivanti dalle attività aziendali all’interno del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR).

_Cosa facciamo

Obiettivo

Sensibilizzare cittadini e comunità all’utilizzo dell’acqua pubblica, in particolare i più giovani, riducendo l’utilizzo delle bottiglie di plastica.


Attività

Tra le iniziative realizzate dal Gruppo per disincentivare l’utilizzo dell’acqua in bottiglia si segnala in particolare la donazione di borracce agli studenti dei territori serviti. L’iniziativa voluta da Acsm Agam ha coinvolto scuole elementari e medie del territorio ed è stata realizzata in gran parte prima del manifestarsi della pandemia, per concludersi in un momento di rallentamento della diffusione del virus nel mese di ottobre. Il progetto è stato coordinato con gli enti locali e le direzioni scolastiche, creando e consolidando i rapporti con le istituzioni del territorio.


Risultati

Oltre 30.000

borracce distribuite agli studenti

Obiettivo

Ridurre le perdite idriche ed efficientare i consumi, tramite interventi mirati sulla rete.


Attività

Sono state avviate le attività di studio per l’attuazione di interventi mirati sull’acquedotto di Arcisate, che consentiranno la distrettualizzazione e l’adeguamento di alcune tratte della rete, secondo criteri tali da consentire un utilizzo della stessa con valori di pressione ridotti rispetto alla situazione attuale e quindi con un’attesa riduzione delle perdite. Si prevede che gli interventi consentiranno risparmi energetici significativi, rispettivamente il 29% e il 38% rispetto ai consumi medi attuali, derivanti da minori consumi elettrici attesi variabili
fra 170.000 e 225.000 KWh all’anno.
Nel 2020 è proseguito il progetto di efficientamento dell’acquedotto di Como con l’obiettivo primario di aumentare la qualità del servizio e ridurre i costi di gestione. In particolare, si è proseguito con:

  • l’ammodernamento degli impianti, sostituendo le pompe con macchine a maggior rendimento e con l’installazione di inverter. Questo ha permesso di ottenere certificati bianchi come titoli di efficienza energetica
  • interventi sulle reti di distribuzione, sostituendo tratti di tubazione obsolete o ridimensionandole, così da ridurre i consumi di energia elettrica a parità di acqua distribuita e ridurre conseguentemente anche il volume delle perdite idriche.

Obiettivo

Rinnovare ed efficientare le infrastrutture del Gruppo per produrre energia in modo sempre più sostenibile e rispettoso del territorio.


Attività

Nel 2020 Acsm Agam ha realizzato i seguenti interventi di efficientamento degli impianti:
• Nuovo impianto di cogenerazione di BrianzAcque: è stato collegato e avviato l’impianto di cogenerazione, con potenza termica ed elettrica di 1,5 MW e due caldaie a biogas da 1,6 MWt
• Revamping Cogenerazione Monza Sud: è stata completata la sostituzione di un gruppo cogenerativo di potenza termica ed elettrica pari 1 MW con rendimento complessivo del 73%, con un gruppo di pari potenza e rendimento complessivo dell’82%. Questo intervento permetterà di ridurre il consumo di gas di naturale
• Integrazione Caldaie Monza Nord: è stata installata una nuova caldaia d’integrazione in parziale sostituzione delle esistenti, con rendimento termico del 96%. Il miglioramento delle prestazioni energetiche comporterà un minor consumo di gas naturale: è prevista una riduzione di circa 200.000 Sm3 annui
• Ambito rinnovabili: è stata sviluppata la progettazione delle attività di revamping della centrale idroelettrica di San Pietro Sovera, e sviluppata la progettazione dell’impianto idroelettrico del secondo salto, sempre di San Pietro Sovera. È stato realizzato l’impianto fotovoltaico nel comune Castello dell’Acqua
• È in fase di analisi la presa in carico della gestione di una centrale termica a cippato nel Comune di Cortenova. Questa attività rientra tra gli obiettivi di utilizzo di fonti rinnovabili da biomassa, soprattutto in Comuni montani come Cortenova, dove la filiera di approvvigionamento sarà a km zero.


Risultati

Circa 11GWht

il calore generato grazie al nuovo cogeneratore di BrianzAcque, pari al 10 % della produzione complessiva di energia termica

-30%

le emissioni di NOX e CO previste con l’intervento di revamping dell’impianto di cogenerazione a Monza Sud

Obiettivo

Agire con interventi mirati sulle reti di distribuzione per efficientare il servizio e ridurre le perdite idriche.


Attività

Nel 2019, presso il Comune di Induno Olona (VA) è stata svolta un’attività di studio dell’efficienza del sistema per ricercare e individuare le perdite sulla rete idrica.
I risultati dello studio hanno portato alla formulazione di proposte di distrettualizzazione per la riduzione delle pressioni. Parte di questi interventi sono stati eseguiti nel 2020. Nello specifico è stato messo in atto un piano di gestione delle pressioni dei distretti Valganna, Monte Allegro, Boscaccio e Vismara Ferrarin.
Il piano degli interventi si compone di 4 pilastri:
• Telettura misuratori: installazione di sistemi di telelettura per misuratori d’acqua e teleriscaldamento, grazie alla rete Lo.Ra. WAN. Implementazione di nuovi dispositivi capaci di tramettere in modo istantaneo la pressione di esercizio
• Ammodernamento impianti, reti, allacci: rinnovati piping, pompe, dispositivi elettrici ed elettronici, implementando meccanismi di telecontrollo con automatismi regolati sui trend di esercizio
• Gestione pressioni e distrettualizzazione: completamento e affinamento della distrettualizzazione e della gestione delle pressioni di rete
• Reti di sensori: avvio di nuove tecnologie per la creazione di reti di sensori in grado di pre-localizzare le perdite idriche con maggiore efficacia.